Anche se troviamo diverse palestre disponibili nei centri urbani, l’assunzione di un personal trainer è stata l’opzione di molte persone interessate ad aumentare la massa muscolare, mantenendosi in forma o addirittura perdere peso. Sarebbe una particolarità di ogni caso o solo un bisogno di esclusività?

Il Personal Trainer, (in portoghese, personal trainer) è un professionista formato per applicare e seguire la formazione di chi lo assume, con qualche obiettivo specifico, ma senza tralasciare di seguire i fondamentali della formazione di base che già conosce. Per esercitare la professione in Brasile, il professionista deve avere una laurea in Educazione fisica ed essere registrato presso il Consiglio regionale di educazione fisica . Può lavorare in settori come Bodybuilding, Yoga, Danza, Pilates, Arti Marziali e Fitness, tra gli altri, senza dover necessariamente lavorare in palestra.

Attualmente, molti di loro lavorano in case, club e condomini, in alcuni casi con l’aiuto di altri settori come Nutrizione e Fisioterapia, che offriranno sicuramente risultati migliori al tuo appaltatore.

Motivi per investire in un personal trainer

Ci sono alcuni motivi che possono pesare positivamente sull’assunzione di un personal trainer. Il primo, che è garanzia di un allenamento individuale e personalizzato, garantirà esclusività e maggiore attenzione durante tutto il periodo in cui si eseguono gli esercizi. Poiché le persone hanno strutture ed esigenze diverse, questo monitoraggio individuale può favorire i risultati e avvicinarti più rapidamente agli obiettivi proposti.

Assumendo un personal trainer avrai anche una motivazione garantita, visto che molti di loro ti “coglieranno” quotidianamente. Sicuramente hai dovuto affrontare un’intera giornata in palestra, spesso a turno o addirittura in fila per eseguire i tuoi esercizi. Con un personal trainer a casa tua non dovrai affrontare queste situazioni, che contribuiranno anche a un buon risultato.

Un altro fattore importante è la sicurezza del tuo allenamento. Con il trambusto presente nelle palestre, non avrai sempre il 100% di follow-up da parte degli istruttori, considerando che deve accompagnare più studenti contemporaneamente. Con l’aiuto del tuo personal trainer avrai una guida sul corretto utilizzo dei dispositivi, i movimenti, le pause e, inoltre, il progressivo aumento dei carichi utilizzati in modo sicuro e corretto. Il professionista sarà lì, sempre pronto a correggere gli errori e guidarti su possibili dipendenze.

Altri due punti importanti sono la garanzia di una migliore flessibilità e risultati garantiti, con una programmazione di date e orari compatibili con la tua pianificazione.

Come scegliere un personal trainer

Una volta deciso di assumere un personal trainer, lo studente dovrebbe passare a un’altra fase, che è la scelta del professionista. Riceverai sicuramente dei rinvii da amici, parenti o anche la proposta di quel professionista che già lavora presso la palestra dove ti trovi o hai lavorato. Qui è dove dovresti essere a conoscenza di alcuni punti importanti:

  • Un buon personal trainer deve avere passione per ciò che fa, impegnandosi a realizzare tutto ciò che è stato concordato in modo positivo, con un atteggiamento professionale e rispetto per lo studente contraente.
  • Abbiamo anche osservato che i bravi professionisti hanno un gusto per lo sviluppo dello studente, spiegando in modo chiaro e obiettivo, rispondendo alle domande e motivandolo ogni giorno in modo che possano svilupparsi.
  • La persistenza è una caratteristica fondamentale per una formazione di successo.
  • Un’altra grande caratteristica di un personal trainer è la capacità di mettersi nei panni dello studente, rispettando il biotipo di ciascuno.
  • Anche il gusto per la salute, l’interesse per il corpo umano e il profilo di leadership sono essenziali.

Poiché la conoscenza tecnica diventa un elemento importante per lo svolgimento della funzione, è necessario seguire alcuni suggerimenti per sapere come scegliere il professionista. Andiamo da loro:

  • Approfondire l’esperienza, l’esperienza e il tempo di lavoro svolto dal professionista da assumere, oltre a verificarne la formazione e l’aggiornamento professionale.
  • Parla con le persone delle accademie in cui è andato e, inoltre, con gli ex studenti che hanno già assunto i suoi servizi, per analizzare la sua storia e il suo profilo professionale.
  • Per completare, è importante ricordare che solo l’aspetto e il “corpo guarito” non saranno sufficienti per essere scelto.

Che ne dici di una lezione sperimentale?

Ti consigliamo vivamente di seguire un corso sperimentale, poiché sarai in grado di verificare una serie di punti fondamentali per avere successo. Per iniziare controllerai la tua metodologia e come applicare gli esercizi. Inoltre potrai comunque testare la tua affinità con il personal trainer, il che pur essendo stato consigliato non significa che ti piacerà. Importante è anche lo spazio dove si terranno le lezioni, quindi anche se è a casa, in una classe sperimentale puoi verificare se tutto va d’accordo e favorendo la pratica degli esercizi fisici.

Programma di formazione

Ogni personal trainer, oltre alla conoscenza, deve presentare un programma di allenamento che, ovviamente, deve essere personalizzato e in base alle proprie esigenze. Nel tuo programma devi valutare le scadenze e la metodologia proposta, per sapere se sono in linea con i tuoi obiettivi e anche con le aspettative. Questo programma può essere adattato, in modo da poter discutere fino a ottenere ciò che ritieni sia l’ideale. Tuttavia, si consiglia un programma di almeno 90 giorni per ottenere risultati soddisfacenti .

Per completare la nostra guida su come scegliere un personal trainer, assicurati che i valori siano compatibili con la tua realtà e le tue esigenze.

Per te cosa fa la differenza quando scegli un personal trainer? Ti sei allenato o ti sei allenato con qualcuno? Racconta un po ‘della tua esperienza agli altri lettori. E se sei un personal trainer, dì cosa ne pensi del testo. Mancava qualcos’altro? Unisciti al blog di fitness lasciando la tua opinione nei commenti.

Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *